Pronti per voi... DA GUSTARE!  
 

Il Comitato per la Valorizzazione dei Pizzoccheri della Valtellina è nato nel 2002 su iniziativa di un gruppo di produttori storici. L'impegno profuso e il lavoro di ricerca storica hanno condotto all'approvazione di un apposito disciplinare di produzione da parte della Regione Lombardia, nel 2003, e all'avvio dell'iter, tuttora in corso, per l'ottenimento del marchio comunitario IGP, l'Indicazione Geografica Protetta.

Il Comitato è altresì impegnato nella valorizzazione e nella promozione dei pizzoccheri, il piatto più rinomato della cucina valtellinese, allo scopo di definire opportune strategie di sviluppo.

Oggi sei importanti aziende dislocate in zone diverse della provincia di Sondrio realizzano il 90% dei pizzoccheri con metodi di produzione che coniugano le esigenze di salubrità alimentare e le richieste del mercato con la lavorazione tradizionale che ne garantisce la tipicità; il restante 10% è rappresentato per lo più dal prodotto fresco utilizzato nella ristorazione tipica.

 
 
  'IL FIORE E' BIANCO, la farina e' nera"  
 

'Da qui inizia il GRANO SARACENO, da questo contrasto cromatico che si aggiunge al mistero di un nome "saraceno", che sa inaspettatamente di oriente.

Eppure le radici di questa piccola, semplice e caparbia piantina stanno salde come nessun altro nel cuore e nella terra valtellinese.'

 
 
 
 

"Un solo ingrediente per la nostra vallata è tradizione e vita insieme e che ha il sapore della montagna, della fatica, dell'ospitalità semplice, vera e ben radicata alla terra, proprio come il GRANO SARACENO."

Grytzko Mascioni

 
 
© 2015 | Comitato per la Valorizzazione dei Pizzoccheri della Valtellina | info@pizzoccheridellavaltellina.eu | via Piazzi 23 | 23100 Sondrio | C.F. 93013350140
designed by Pinkprogetti